Zero in condotta + A proposito di Nizza + Il nuoto per Jean Taris

44 min

Genere: Comico

Paese: Francia

Regia: Jean Vigo

Dal 22/01/2018

Orari spettacoli

Non ci sono ancora programmazioni per questo film.

Trama

Nel prezzo del biglietto è compresa la visione di: Zero in condotta (44 minuti) + A proposito di Nizza ( 25 Minuti)  +  Il Nuoto per Jean Taris (9 minuti)   (lo spettacolo dura quindi 78 minuti totali).

Zero in condotta: La fantasia anarchica di Jean Vigo investe i dogmi dell’autorità con l’umorismo e l’irriverenza della fanciullezza. Allo sguardo di un ragazzo, infatti, i riti retorici e ipocriti degli adulti non possono apparire altro che ridicoli. L’ebbrezza della rivolta dei bambini nel dormitorio assume la forma delle piume liberate dai cuscini che cadono ovunque come fiocchi di neve, mentre un fanciullo esegue spericolate acrobazie. Adottando il ralenti e la musica di Jaubert registrata al contrario, Vigo cala l’azione in un clima ovattato e in una dimensione onirica.

A proposito di Nizza: Splendido falso documentario sulla città di Nizza, che Vigo trasforma nell’allucinato “processo” al mondo borghese, di cui accusa i costumi corrotti , e lo stile di vita. Incentrato su elementi naturali segue la descrizione della vita della località turistica, con i suoi casinò, carnevali, spiagge, bar con i tavolini al sole. La Nizza alto-borghese viene confrontata, con i bassifondi popolari. L'intento è riprendere gli aspetti della città in modo più veritiero possibile, percui la macchina da presa veniva nascosta, anticipando una caratteristica fondamentale del cinema-verità. Emergono un'immagine morbosa dell'erotismo e l'insensatezza della vita della località turistica.

Il nuoto per Jean Taris : “Il film sul campione di nuoto Jean Taris viene spesso considerato, nel complesso dell’opera di Jean Vigo, un film minore, anzi, talvolta viene persino ignorato, quando invece reca, ben stampato, il nome “Vigo”, anche se il regista amava, del film, solo le sequenze girate sott’acqua. Tanto che se ne ricorderà durante la lavorazione di L’Atalante. Ma non c’è solo questo: la scena del “nuoto in camera” è insolita e divertente, così come i trucchi e l’ammicco di Taris allo spettatore, quando, completamente vestito, cammina sulle acque. È la prima esperienza sonora di Vigo. Il cineasta è riuscito a creare un contrappunto tra voce umana e rumore dell’acqua in movimento.

Trailer e foto