La educacion del Rey

95 min

Genere: Thriller

Paese: Argentina

Regia: Santiago Esteves

Cast: Germán de Silva, Jorge Prado, Mario Jara, Matías Encinas, Esteban Lamothe

Anno: 2017

Lingua: Spagnolo

Orari spettacoli

Non ci sono ancora programmazioni per questo film.

Trama

Qualcosa va storto la notte del primo colpo di Reynaldo, alias “el Rey” (il Re), un giovane introdotto dal fratello nella Mala di Mendoza. I complici vengono catturati, lui con la refurtiva in tasca riesce a scappare sui tetti. Nella fuga cade nel giardino di Vargas (Germán de Silva, già apprezzato in Relatos salvajes e El estudiante), una guardia giurata in pensione, che lo ammanetta ma istintivamente gli dà riparo. Premio Cine en Construcción a San Sebastián 2017, il film ha i toni epici del western e la snellezza del thriller. In Argentina è nata una stella.

Al centro della storia Reynaldo, alias “el Rey” (il Re), un ragazzo che viene introdotto dal fratello nella Mala di Mendoza. Qualcosa va storto però la notte in cui El Rey è chiamato a far un colpo in un ufficio notarile scatta l’allarme. I suoi due complici vengono catturati da una volante, lui con la refurtiva in tasca riesce a scappare sui tetti. Nella fuga cade in un giardino distruggendo una serra. Il padrone di casa, Vargas (Germán de Silva, già apprezzato in Relatos salvajes e El estudiante), una guardia giurata in pensione, lo ammanetta ma istintivamente gli da riparo.

Il mattino seguente, gli propone un accordo: non lo denuncerà alle autorità a cambio che lui ripari ciò che ha rotto in giardino. Gli insegnamenti che Vargas darà al giovane, faranno sbocciare una relazione che rimanda alle antiche leggende sulla formazione che veniva impartita ai sovrani. El Rey impara, si fa ben volere, sembra aver trovato l’equilibrio. Ma questo patto comincia a incrinarsi quando i due compari tornano in libertà su autorizzazione di un “cattivo tenente”: là fuori la Mala ha sete di vendetta.

Premio “Cine en Construcción” al Festival di San Sebastián 2017, il film è un noir che mostra tutta la vitalità del cinema argentino contemporaneo. L’opera prima di Santiago Esteves, autore della sceneggiatura assieme al debuttante Juan Manuel Bordón, nasce nel 2015 come mini serie televisiva. Dopo il successo in patria viene rielaborato per divenire uno dei migliori esordi del cinema sudamericano degli ultimi anni.

Trailer e foto